Villafranca: a Norberto Grossi e Elisa Sarti il Leon d’Oro 2017

Il sindaco Bellesi con Norberto Grossi
Il sindaco Bellesi con Norberto Grossi

Grande partecipazione, lunedì 10 aprile, al Cinema – Teatro “Città di Villafranca”, per la terza edizione del Premio Leon d’Oro – ideato da Raffaele Giraldi e dedicato al suo nonno, Ernesto Leon, per onorare i cittadini virtuosi. La serata è stata condotta da Fabio Folloni e Monica Leoncini e introdotta dal cortometraggio di Corrado Armanetti, accompagnato dal chitarrista Stefano Mancini. Hanno allietato la manifestazione grandi ospiti – come Stefano de Martino e Loredana d’Anghera del Premio Lunezia e lo scrittore Marco Buticchi , che hanno premiato Alfeo Bragoni e Davide Quaradeghini del Volley Villafranca femminile per la vittoria in serie D e hanno assistito a diverse esibizioni. Sul palco, tra gli altri, Arianna e Francesca Rossi, amanti della musica, la professoressa Paola Petriccioli e la compagnia teatrale di Villafranca, che con un simpatico sketch ha divertito i presenti. Tornando al Leon d’Oro cinque erano i candidati, due per la categoria under 25 e tre per la categoria over. A vincere, nella prima, la quattordicenne Elisa Sarti, che per le sue doti sportive ha già partecipato e vinto diverse competizioni, italiane e internazionali, ottenendo anche la medaglia d’oro all’ultimo Campionato italiano Karate Kumite. Per la seconda, invece, il premio è andato al medico Norberto Grossi, (nella foto con il sindaco Bellesi)“per essersi preso cura con scrupolo e umanità, ben oltre i limiti della sua professione, di quattro generazioni di villafranchesi e per essere stato guida e mentore di tutti coloro che hanno successivamente intrapreso la sua stessa strada”. A lui un caloroso applauso e l’affettuosa riconoscenza da parte di tanti cittadini. Ai vincitori piccole riproduzioni in pietra delle stele lunigianesi realizzate da Corrado Armanetti e Matteo Stellati, giovane scultore erede della passione del nonno, noto liutaio, Giuseppe. Soddisfatti il sindaco, Filippo Bellesi, e l’assessore alla cultura, Alice Vietina, che hanno accompagnato la serata e ringraziato tutti.

Condividi

Scrivi un commento