1917: continua la guerra che l’intervento degli Stati Uniti non fa finire

Il 6 aprile di cento anni fa gli Stati Uniti inviarono un milione di soldati in Europa per combattere nella Prima Guerra Mondiale a fianco dell’Intesa. L’entrata degli USA nel conflitto cambiò gli equilibri, ma “l’inutile strage” continuò ancora per un anno e mezzo. La caduta degli zar e la rivoluzione bolscevica portarono la Russia…



Questo articolo è visibile solo per gli utenti abbonati.
>> Abbonati subito e scopri tutti i vantaggi <<

Condividi

Scrivi un commento